CONSUMATORE INTELLIGENTE

CONSUMATORE INTELLIGENTE

CHE COSA SI INTENDE PER CONSUMATORE INTELLIGENTE?

Tutti siamo dei consumatori, ed ogni giorno spendiamo il nostro denaro facendo acquisti.

Sono molte le necessità giornaliere di ogni persona.

Vorrei soffermarmi su quella che è la spesa alimentare quotidiana.

C’è chi preferisce andare dal negozio sotto casa o al supermercato e siamo soliti parlare nel bene o nel male di come ci troviamo facendo della pubblicità a titolo “gratuito”.

Ma, noi consumatori paghiamo un prodotto che all’origine ha un costo molto inferiore.

PERCHE’?

Un prodotto viene creato da una fabbrica che prima di arrivare al consumatore segue una filiera cioè la pubblicità, il trasporto, il supermercato o negozio per poi essere acquistato.

Ed è proprio qui che qualcuno deve pagare tutte queste spese che vanno a pesare sul portafoglio di noi consumatori.

In questo caso si è dei consumatori PASSIVI, cioè subiamo la filiera distributiva.

MA… COME SI FA A DIVENTARE CONSUMATORI ATTIVI? 

Per diventare un consumatore attivo si può acquistare direttamente in fabbrica con un notevole risparmio saltando tutta la filiera di distribuzione.

Ecco che si va a creare un’ economia collaborativa tra fabbricante e consumatore.

I vantaggi sono per entrambe:

1- il consumatore acquista con uno sconto,

2- il fabbricante avrà consumatori che acquistano regolarmente condividono l’idea.

MA… SI PUO’ GUADAGNARE ULTERIORMENTE?

Se noi andiamo al supermercato solitamente c’è la raccolta punti che permette di ricevere un regalo che a volte ha bisogno di un contributo in denaro per essere ritirato.

Se invece acquistiamo direttamente in fabbrica oltre allo sconto si riceve un compenso in denaro ogni fine mese in base al proprio consumo/fatturato.

Questo avviene se ci si associa ad alcune aziende che sviluppano la vendita diretta e sono iscritte all’AVEDISCO  che è un’azienda che tutela il consumatore.

Questo sistema di distribuzione viene classificato “economia collaborativa”, cioè l’unione di più persone che insieme hanno tutte  dei vantaggi.

Nello specifico si viene retribuiti se si consuma direttamente in fabbrica con dei vantaggi e facendo il passaparola (attività che tutti facciamo regolarmente ogni giorno in modo “gratuito”).

COME SCEGLIERE L’AZIENDA GIUSTA?

E’ utile scegliere un’azienda con prodotti di uso giornaliero perché è un settore che non conoscerà mai crisi, perché tutti indistintamente da quando veniamo al mondo siamo dei consumatori di prodotti per l’igiene personale, la pulizia della casa e generi alimentari.

Un altro fattore importante è la qualità del prodotto, mai come in questo momento epocale si fa molta attenzione verso la salute delle persone e dell’ambiente. 

Da considerare anche la solidità dell’azienda, è bene prendere le giuste informazioni da enti che stilano la classifica a livello mondiale.

RIFLESSIONI

Siamo d’accordo sul fatto che tutti siamo consumatori.

Siamo d’accordo che tutti siamo dei risparmiatori.

Siamo d’accordo che a tutti piace condividere un’idea o dei benefici.

Allora perché non farlo in modo intelligente con l’azienda che ce  lo propone?

Capisco che è un concetto nuovo da comprendere, ma semplicemente perché non ne abbiamo la conoscenza.

 

Quando a me è stata spiegata questa opportunità ero molto titubante perché non capivo come un’azienda potesse condividere con i consumatori gli utili.

L’unico modo per comprenderlo era associarmi e provare in primis i vari prodotti.

Ma quando ho iniziato a provare i prodotti e acquistarli regolarmente (con un servizio a domicilio) ed esserne soddisfatta, ho iniziato a parlarne con le persone a me vicine ed automaticamente ho capito la potenzialità dell’unione di persone ed ho portato avanti questo progetto!

Perché ogni mese ricevere un bonifico sul conto corrente per aver condiviso in modo professionale un consumo differente mi ha fatto comprendere il significato di “condivisione”.

 

ORA TOCCA A TE FARE LA TUA SCELTA:

SEI UN CONSUMATORE ATTIVO o PASSIVO?

 

 

 

 

Lascia un commento