LA MEDITAZIONE

LA MEDITAZIONE

LA MEDITAZIONE.

Sai quanto benessere ti può dare?

La meditazione dà benessere alla persona, è una frase, questa, che mai pensavo di scrivere perchè è un mondo che non conoscevo e che ho scoperto da un paio di anni dopo aver cambiato alcune cose nella mia vita.

Dal vocabolario il suo significato: la meditazione è, in generale, la pratica di concentrazione della mente su uno o più oggetti, immagini, pensieri a scopo religioso, spirituale, filosofico o semplicemente di miglioramento delle proprie condizioni psicofisiche. Tale pratica, in forme differenti, è riconosciuta da molti secoli come parte integrante di tutte le principali tradizioni religiose. Nelle Upaniṣad, scritture sacre induiste compilate approssimativamente a partire dal VII secolo, è presente il primo riferimento esplicito alla meditazione che sia giunto fino a noi, indicata con il termine sanscrito dhyāna. Nell’ambito della psicosintesi è definita uno stato della coscienza che può essere ottenuto mediante l’indirizzamento volontario della nostra attenzione verso un determinato oggetto o mediante la completa assenza di pensieri. La meditazione recettiva ha come scopo l’assenza di pensieri e permette alla mente di raggiungere un livello di “consapevolezza senza pensieri”. È un tipo di meditazione tipica di numerose filosofie e religioni orientali. Nella meditazione riflessiva l’oggetto della meditazione può essere qualsiasi cosa.

_ La meditazione è una pratica che viene utilizzata ormai tantissimo in molte discipline.

Ha la capacità di rilassare il corpo e la mente. E contribuisce a migliorare il nostro stato di salute

Io l’ho conosciuta grazie ad un’amica che mi manifestava il suo benessere nel praticarla, ed io che sono sempre aperta alla conoscenza ho deciso di provare!

Ho iniziato a fare quelle guidate iniziando da Gabriele Policardo, una persona eccezionale che ho  avuto il piacere di conoscere personalmente, poi seguendo Filippo Ongaro, un dottore con un lungo percorso di studi per finire ora a meditare anche semplicemente da sola con il respiro per liberare la mia mente.

Il consiglio per fare la meditazione è: al mattino appena sveglio, quando la mente è ancora calma, sarebbe l’ ideale.

Questo ti aiuterà a iniziare la tua giornata con il sorriso e darle una direzione positiva.

Oppure la sera appena prima di cena o prima di andare a dormire è anche un ottimo momento per meditare.

Poi, io sono dell’idea che se durante la giornata si ha la necessità o il tempo per farlo ben venga.

La meditazione sta diventando anche una materia di studio e in parecchie scuole viene fatta praticare ai bambini, addirittura già nella scuola per l’infanzia e pare che ai bambini piaccia molto, anche se può sembrare un gioco, che alla fine porta beneficio.

Ci sono tantissimi progetti in corso per portarla a conoscenza in ogni settore, anche quello lavorativo.

Viviamo in una società dove si corre tantissimo e ci si stressa senza accorgercene e si cerca di dare aiuti concreti alle persone, perché sono sempre dell’idea che collaborando tutti insieme potremo avere uno stile di vita migliore!

la meditazione

QUANTO TEMPO E’ NECESSARIO?

Ci sono molte scuole di pensiero, c’è chi dice per almeno 20 minuti al giorno, chi un’ora al giorno, chi bastano sette minuti in piena concentrazione, chi di farla più volte al giorno, ma diciamo che in base alla disciplina che si applica cambia la tempistica, la modalità e la consistenza; l’importante è eseguirla in base alla propria esigenza e costanza.

_ Sicuramente vi starete chiedendo con quale meditazione ho iniziato io, ed ecco che vi inserisco qui sotto il video, così lo scoprirete da soli e potrete provare anche voi e poi dirmi che cosa ne pensate.

https://www.youtube.com/watch?v=w7GKMDEur4w

_ Ormai con il digitale troviamo molte persone che offrono corsi online oppure lezioni singole e in questo momento sono molto utili per chi è chiuso in casa.

_ Un’altra cosa che faccio durante la giornata è fermarmi a fare dei lunghi respiri anche solo per un minuto, che mi aiutano a riconnettermi con il mio IO, in particolar modo quando vengo sopraffatta da rabbia o risentimento per un piccolo fatto accaduto che può anche semplicemente essere la cattiva risposta di una persona o un atteggiamento fastidioso…

L’argomento è molto vasto, ma penso di avervi dato una piccola infarinatura, ora tocca a voi cercare tutte le altre informazioni in più e se volete avere un confronto con me e la mia piccola esperienza sarò lieta di chiacchierare con voi.

Aspetto un vostro commento, a presto!

Lascia un commento